Parco Lambro 1976

Milano, 28 giugno 1976. Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro. (015) Milano, 28 giugno 1976. Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro. (004) Milano, 28 giugno 1976. Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro. (012) Milano, 28 giugno 1976. Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro. (025) Milano, 28 giugno 1976. Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro. (031) …

9 comments

  1. Niente tatuaggi e depilazioni: solo qualche capello di troppo. E nessun complesso a mostrare le imperfezioni. Beata gioventù genuina d’allora. Checché possano esserci stati anche tossici e violenti. Quelli ci sarebbero anche tra i pudichi smartofili di adesso.

  2. che foto meravigliose !!!! io avevo 15 anni avrei voluto esserci al seguito di amici piu’ grandi che ci andarono ma ovviamente mia madre non me lo permise. anche io come roberto vidi uno degli ultimi concerti del grande BOB.allora un po’ piu grande non mifermo’ nessuno, fu strepitoso tutta la gente unita a ballare e cantare momenti indimenticabili intrisi di significato e ideali …… grazie per aver condiviso questo ricordo fantastico

    1. io invece c’ero…ed è stata un’esperienza terribilmente negativa…atmosfera per niente gioiosa,conflitti tra i gruppi,uso di eroina ,che fino a quel momento non si era vista nei raduni pop,penso a Erba e a Zerbo,veri momenti di condivisione di un modo di essere hippys…al Parco Lambro ho visto cose che mi hanno disgustato..infatti è stato l’inizio della fine..

      1. Tra le 100 mila persone c’erano i fumatori ( sono più numerosi adesso) qualche eroinomane e qualcuno che usò lsd. E anche qualche violento. Ma l’esperienza dei due festival ’75 e ’76 furono straordinarie. Adesso i giovani sono depressi disoccupati dediti agli Smart Phone e alla fuga dall’Italia. I dati sul consumo di cocaina sono preoccupanti. I Laureati che vengono mantenuti malgrado loro dai genitori e che non possono crearsi una vita indipendente. Ecc ecc. Il declino non fu certo causata da questa esperienza unica.

  3. MA sono proprio io!!! Quello a dx con baffetti, braccia conserte e costume. Che tempi, e che esperienza Parco Lambro. E noi di LC, e poi già gli autonomi e la storia dei polli… Grazie Enrico!! Ciaoooo

    1. quando ci si illudeva che per essere liberi bastasse spogliarsi nudi…………

  4. Ne commento una a caso , non c’ero . Tutte bellissime comunque alla stessa stregua di quei tempi . Io avevo 14 anni nel 1976 e la prima volta che sono andato a Milano da solo e’ stato per vedere il concerto di Bob Marley , nel 1980 . Fantastici tempi,con le loro illusioni , col proprio folklore , tutte cose che poi ho vissuto anche io ma in un altra citta’ ,Verona , ed in misura minore ,appunto perche’ citta’ piccola e non aperta come Milano . La mia prima fuga vera e’ rappresentata dal mio primo viaggio in India, fatto con un mio amico . Bello vedere in quest foto quello che,secondo me, la gioventu’ di oggi non e’ . Chiaro che cambiano i tempi ma … come sono cambiati ? Tutte belle le foto , complimenti sinceri . Sono tornato per un po’ all’atmosfera dei grandi raduni , delle idee . Ciao

  5. Ciao, non ci sono parole la foto si commenta da sola, altri tempi…. mi viene da piangere pensando a parco lambro.

Comments are closed.